Sviluppo internazionale

«Le aziende che crescono sono quelle che hanno una strategia per il mercato globale. Questo non vuol dire che occorre essere ovunque; vuol dire conoscere i mercati più interessanti per la vendita, per la produzione, per l’approvvigionamento ed avere una strategia coerente per cogliere le opportunità che questi offrono»

Nicola Gianesin
Chief Executive Officer

Se sei un imprenditore o un manager con alcuni anni di esperienza, sicuramente vivi con sofferenza la stagnazione dell’economia italiana, che più che in crisi ormai sembra diventata una “nuova normalità”. Probabilmente ricordi anni, non troppo lontani, in cui vendere era facile come schioccare le dita, non c’era la guerra dei prezzi che c’è oggi, e tornavi da ogni fiera con una valanga di ordini.

Contemporaneamente basta dare un’occhiata ai dati del Fondo Monetario Internazionale per accorgersi che l’economia mondiale è in crescita, con paesi che anche quest’anno avranno un aumento del PIL del 7-8%.

Paesi con la crescita economica più alta

Di recente il Financial Times ha pubblicato un articolo con dieci aziende italiane che stanno crescendo alla velocità della luce. Sono aziende di diversi settori e dimensioni, ma hanno una cosa in comune: uno sforzo importante nell’internazionalizzazione della propria impresa, per raggiungere nuovi clienti in tutto il mondo.

Allo stesso tempo, internazionalizzare l’impresa può essere più difficile di quanto sembri. Probabilmente conoscerai anche di persona alcuni imprenditori che hanno provato a portare all’estero i propri prodotti ma si sono arresi di fronte ai numerosi ostacoli.

Ci sono almeno 4 sfide che aspettano ogni azienda che vuole aprirsi a nuovi mercati:

  1. La lingua.  magari tu te la cavi anche con qualche parola di inglese, forse hai un commerciale che alle medie ha studiato un po’ di tedesco, ma come la mettiamo con il resto del tuo staff? Vendere all’estero è un processo che coinvolge tutta l’azienda, dalla bravissima contabile dell’amministrazione ai ragazzi del service, dal tuo socio che parla solo veneto allo stagista che dovrà ricevere o inviare file in CAD. E non dimentichiamo che anche all’estero mica tutti parlano in Inglese, anzi!
  2. La scelta dei paesi target: è facile dire “voglio vendere all’estero”. La verità è che il mondo è vario, ci sono mercati che cambiano alla velocità della luce, sia dal punto di vista della crescita che della sicurezza
  3. La normativa: in Italia a burocrazia non ce la passiamo male, ma anche altri paesi del mondo non scherzano! Se non sai come muoverti rischi davvero grosso!
  4. Il contesto culturale-religioso: la cultura di certi paesi è completamente diversa dalla nostra. Pensa ai paesi dell’oriente, o a quelli del mondo arabo: ci sono usi, tradizioni, religioni, senza conoscere i quali è assolutamente impossibile concludere affari!

Sono sfide difficili da superare da soli, ma che oggi grazie al know-how di GC&P e ai contributi per l’internazionalizzazione delle imprese possiamo vincere insieme!

Ecco i benefici che possono contribuire subito a far crescere la tua azienda grazie all’internazionalizzazione:

  1. Aumento del giro di affari: riuscire ad entrare in alcuni paesi, per le loro dimensioni in termini di popolazione, rappresenta un’opportunità unica in termini di potenziale incremento dei fatturati.
  2. Accesso a fonti produttive e di approvvigionamento più efficienti: in molti paesi ci sono delle opportunità, non solo di natura commerciale, ma anche di numerosità e convenienza delle fonti di approvvigionamento.
  3. Sviluppo di una rete globale.
  4. Accesso a informazioni affidabili ed aggiornate sulle opportunità che offrono i mercati internazionali.

In questi anni centinaia di clienti ci hanno dato fiducia (Puoi vedere alcuni nostri clienti in fondo a questa pagina o leggere qualche storia nel nostro blog) e ci hanno affidato la propria strategia di internazionalizzazione.

Se stai cercando dei tuttologi che promettono di aprirti le porte del mondo intero forse non siamo le persone adatte: da anni abbiamo deciso di concentrarci solo sui mercati più interessanti e sicuri. Ma proprio grazie a questo abbiamo introdotto nel nostro team persone con capacità linguistiche e relazionali straordinarie, stretto rapporti con governi e istituzioni locali, selezionato solo le fiere e i buyer più convenienti.

In questi anni abbiamo anche sviluppato il metodo “6STEP-GC&P”, con l’obiettivo di permettere alle aziende di internazionalizzare il proprio business passo passo, senza sprecare inutilmente risorse. Puoi approfondire il nostro metodo “6STEP-GC&P” qui, ma te lo sintetizziamo in breve:

  1. Analisi iniziale per comprendere i punti di forza della tua azienda verso l’estero
  2. Ricerca dei Paesi che in questo momento offrono le maggiori opportunità per i tuoi prodotti
  3. Elaborazione di una strategia di ingresso personalizzata
  4. Business visit: uno o più viaggi con i primi incontri
  5. Governo degli strumenti operativi (Negoziazione, Incoterms, Pagamenti e fiscalità, Dazi e dogane, Conoscenze delle lingue, Finanziamenti e agevolazioni).
  6. Controllo e sviluppo del piano d’azione

Ecco l’elenco completo dei servizi che abbiamo costruito in questi anni di esperienza per affiancare le aziende nel proprio processo di internazionalizzazione:

Formazione – “doing business in…”

Organizziamo periodicamente degli incontri, “doing business in…….”, dedicati ai paesi più interessanti dal punto di vista della crescita e delle potenzialità. Durante gli incontri vengono affrontate tematiche legate al paese preso in esame, i punti di forza, gli ostacoli e le criticità, le forme di tutela del know-how, il sistema fiscale, i dazi, le forme di impresa, il sistema di valori, la gestione delle risorse umane.

Organizziamo anche Master Class sui metodi per l’internazionalizzazione e su come una PMI si debba strutturare per avere successo in un processo di sviluppo all’estero.

Consulenza

Accompagniamo i nostri clienti allo scoperta di un nuovo paese attraverso: ricerche di mercato, creazione del materiale promozionale in lingua, preparazione di eventi per la promozione di prodotti e servizi su base internazionale, selezione di potenziali clienti e/o fornitori e/o partner, creazione e sviluppo contatti, organizzazione di missioni e accompagnamento in loco, gestione dei follow up, affiancamento nell’apertura e gestione di nuove sedi, sviluppo della rete commerciale, assistenza di natura giuridico-commerciale.

Temporary Export Manager

Possiamo affiancare i nostri clienti per periodi prolungati divenendo dei veri e propri export manager temporanei.

Da Settembre 2015 siamo inoltre presenti nell’albo del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) come società fornitrice di “Temporary Export Manager”.

I Voucher per l’internazionalizzazione dell’impresa

A partire dal 2015 sono tornati i Voucher per l’internazionalizzazione d’impresa.

I Voucher sono contributi a fondo perduto concessi dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e dalle Regioni per l’internazionalizzazione delle imprese, attraverso l’inserimento in azienda di un Temporay Export Manager.

Sono disponibili molti milioni di euro: attraverso questi voucher, che il nostro team “Finanziamenti alle Imprese” può aiutarti a richiedere, potrai finanziare buona parte delle strategie di internazionalizzazione della tua azienda.

Esistono inoltre molte altre opportunità di finanziamenti alle imprese.

Quindi se hai un buon prodotto e pensi sia arrivato il momento di vendere all’estero, questa è la tua occasione!

I nostri esperti

Chief Executive Officer
Senior Expert per il Business Development
Senior Expert per il Business Development
Senior Expert per il Business Development

SCARICA GRATUITAMENTE L'EBOOK
"CRESCERE ALL'ESTERO CON GC&P"

[Rivisto e aggiornato a Gennaio 2019]
Scarica questo eBook gratuito per capire come e perché diventare internazionale e vendere di più all'estero.
RICHIEDI L'EBOOK
close-link