GC&P torna al Liceo: una lezione sul futuro!

GC&P torna al Liceo: una lezione sul futuro!

GC&P torna al Liceo: una lezione sul futuro!

Youtuber, insegnante, imprenditore, cuoco, musicista, astronauta, Dj o scienziato? 

Cosa fare da grande rimane la domanda che da generazioni e generazioni i ragazzi si pongono! Anche i ragazzi di oggi, anche se qualcosa è cambiato!

La società che, infatti, i ragazzi di oggi si trovano a fronteggiare è liquida, se non talvolta pure gassosa. La flessibilità è una delle caratteristiche che la generazione di oggi deve allenare costantemente, diversamente dalla mentalità del posto fisso che fino agli anni 2000 imperversava.

GC&P vive quotidianamente il mondo del lavoro e respira la forte necessità di innovazionefreschezzaflessibilità e intuizione.

Per questo è sensibile alle nuove generazioni e vuole portare il suo contributo ai giovani che si trovano a dover fare una delle scelte più importanti della propria vita.

Per questo oggi siamo stati ospiti al Liceo Scientifico “Jacopo da Ponte” di Bassano del Grappa (VI).

 

Con Chiara Tasinazzo, la nostra esperta in Risorse Umane e Life & Business Coach, abbiamo tenuto un incontro sul tema:

l’ORIENTAMENTO, la SCELTA e la CONSAPEVOLEZZA DELLE PROPRIE RISORSE!

 

Gli studenti, all’interno della loro assemblea, hanno pianificato e organizzato una mattinata intensa di laboratori dedicati alla consapevolezza di sè e alle scelte future.

Bei temi, bella sfida, bel lavoro ragazzi!

È proprio all’interno di questo programma che rientra anche il nostro intervento, dedicato al futuro, al mondo del lavoro, al percorso per conoscere se stessi e costruire la propria identità!

Chiara racconta: “La scelta migliore è quella che parte da una persona che abbia dedicato del tempo a conoscersi, a mettersi davanti allo specchio per scoprire qual è il lavoro adatto, che altro non dovrebbe essere che la naturale conseguenza di chi si è”.

Ecco alcune strategie che ha proposto:
  • Osserva chi ci sta intorno, con grande curiosità: poi immaginati in quei panni.
  • Frequenta gli ambienti dove ti piacerebbe vivere nel futuro lavoro e bersaglia tutti di domande.
  • Usa al massimo l’immaginazione – dove si può creare tutto – dove sicuramente ci sono ansia e crisi, ma dove, soprattutto, ci sono infinite possibilità e opportunità
  • Entra presto nel mondo del lavoro per sperimentare i comportamenti e le capacità più inclini al tuo “io”.
  • Ricorda: la soddisfazione e la realizzazione, qualunque lavoro poi si faccia, dipende esclusivamente da te!

 

Ragazzi, è quindi importante prevedere tanti possibili scenari, tante strade, tanti sbagli, tanti “film mentali” e tanta immaginazione.

 

È fondamentale essere consapevoli: non esiste il lavoro ideale, ma con impegno, in un processo evolutivo continuo e costante, si può creare e vivere l’attività che ci fa sentire soddisfatti, giorno dopo giorno.

Grazie a Chiara per questa significativa lezione… di vita!

Grazie ragazzi per averci scelto per questo confronto sul futuro e… in bocca al lupo!

 

Share:
Vuoi restare sempre aggiornato su questo argomento?
Si! Iscrivimi alla newsletter
close-image