Design to Cost: Sviluppare prodotti innovativi riducendo i costi

Design to Cost: Sviluppare prodotti innovativi riducendo i costi

Oramai è sempre più elevato il numero di aziende che sposano la filosofia Snellaapplicando i 5 principi a cui questo importante approccio fa riferimento.

Uno degli obiettivi di un azienda (snella) e, nello specifico, di un ufficio tecnico (snello), è quello di aumentare il valore per il cliente attraverso lo sviluppo di prodotti che soddisfino i loro bisogni.

Ma quali sono le leve su cui agire per ottimizzare il valore per il cliente?

Alcuni esempi: le prestazioni del prodotto, la qualità, il servizio, la riduzione dei costi.

Se un ufficio tecnico decide di focalizzarsi sul tema dei costi, con l’obiettivo di ottimizzare il rapporto Valore per il cliente / Costo sostenuto, esiste una specifica metodologia che permette di affrontare questo tema in modo strutturato: il Design To Cost (DTC)

È bene precisare che tale metodologia di ottimizzazione dei costi è valida sia nel caso di sviluppo di un nuovo prodotto sia nel caso di un re – engineering di un prodotto esistente. Per questo motivo è una metodologia molto apprezzata dai manager e dai responsabili dell’ufficio tecnico.

Qual è l’obiettivo specifico di questa metodologia?

Con la metodologia del Design To Cost si andrà ad aumentare il Valore del Prodotto agendo su un rapporto specifico: Prestazioni del prodotto / Costo totale.

Attraverso una riduzione del costo totale a parità di prestazioni si aumenterà il valore del prodotto.

Il Design To Cost, in molti casi non garantirà benefici solamente in termini di costi, ma potrà garantire anche un miglioramento delle prestazioni del prodotto.

Come si può intervenire per ridurre i costi totali di un prodotto?

Per ridurre il costo totale di un prodotto è necessario avere una conoscenza specifica del prodotto e del processo necessario per realizzarlo.

Questa visione facilita il manager o il responsabile dell’ufficio tecnico nell’ individuazione delle azioni di miglioramento:

1. Design Review:

2. Re – Engineering: es. cambio di processo produttivo, riduzione numero dei componenti, semplificazione dei componenti (in accordo con i fornitori)

3. Process improvement: es. inserimento nuove tecnologie, miglioramento tecnologie attuali, ottimizzazione processi produttivi

Queste azioni / sessioni di miglioramento per essere efficaci devono avere degli obiettivi definiti (di Target Cost e di riduzione di costo) ed una pianificazione di progetto: devono quindi essere chiari i timing e predisposto un piano con le azioni che andranno ad impattare sul prodotto e sul processo.

Come si può garantire il raggiungimento dei target di riduzione di costo?

Gli aspetti cruciali per raggiungere gli obiettivi prefissati attraverso le azioni di miglioramento sono sostanzialmente due:

1. ridurre o eliminare i vincoli di costo

2. lavorare con un team interfunzionale

I vincoli di costo possono essere interni all’azienda e riguardare: aspetti tecnici di prodotto (es. materiali, specifiche, tolleranze) o tecnologici e legati al processo (es. impianti), ma possono essere anche esterni, ad esempio, legati alle caratteristiche dei fornitori.

Per diminuire o rimuovere questi vincoli e dunque fondamentale lavorare in team interfunzionali, così da analizzare questi vincoli in modo dettagliato e sotto diverse prospettive.

Vanno dunque coinvolte le principali funzioni aziendali quali: la progettazione, gli acquisti, la produzione e anche i fornitori.

Il Design To Cost è una metodologia che si integra perfettamente con l’approccio snello e più in particolare con il Lean Product Development.

Questa tecnica ci impone di individuare la

‘voice of the customer’ che ci guida nella definizione delle specifiche tecniche del prodotto prioritarie, indirizzando la ripartizione dei costi sulle effettive esigenze del cliente. Di conseguenza porta i manager o i responsabili dell’ufficio tecnico ad investire più tempo e risorse nella fase cruciale del Front Load(ovvero le fasi iniziali del processo di sviluppo), per anticipare e concentrare in questa fase le attività di riduzione dei costi, elevando la probabilità di lanciare nel mercato un prodotto di successo.

Share:
Vuoi restare sempre aggiornato su questo argomento?
Si! Iscrivimi alla newsletter
close-image