Il Lean Thinking entra nell'area dello Sviluppo Prodotto – 1° Tappa: La formazione.

“La formazione”

La prima giornata in MBM è stata dedicata alla formazione sui principi del Lean Thinking. In un primo momento con una presentazione ‘ad hoc’ per l’azienda l’ing. Diego Balbinot  ha spiegato al team i 5 principi del pensiero snello, per poi andare ad approfondire il tema del Lean New Product Development ed illustrare alcuni dei principali strumenti per implementarlo: dalla Value stream map al Variety Reduction Program dal Set Based Concurrent Engineering all’ Oobeya.

Trattandosi di argomenti nuovi per quasi tutti i membri dell’azienda, questa attività preliminare di formazione è stata fondamentale: da un lato ha permesso al team di capire quali saranno gli obiettivi degli interventi che verranno proposti, dall’altro  ha creato un forte entusiasmo, per la possibilità di ottenere risultati tangibili in breve tempo.

Naturalmente non sono mancate le occasioni di discussione dove sono emersi dubbi e perplessità, ma è stato importante condividerle e fornire dei chiarimenti già in questa prima fase.

Al termine della giornata il gruppo ha dunque appreso i concetti base del pensiero snello ed ora ha qualche giorno a disposizione per assimilarli; in più è stata l’occasione per fissare delle semplici ma fondamentali regole da seguire.

Dalla prossima giornata inizierà il lavoro di analisi del processo di sviluppo commessa per individuare le principali criticità e le loro cause.

___

GC&P è una società di consulenza internazionale specializzata in servizi ad alto valore per le PMI

Share:

3 thoughts on “Il Lean Thinking entra nell'area dello Sviluppo Prodotto – 1° Tappa: La formazione.”

  1. Alice ha detto:

    Quali persone e aree produttive sono state coinvolte in questa prima sessione formativa? e quali verranno coinvolte nell’avanzamento del progetto?

  2. GC&P ha detto:

    In questo progetto sono state coinvolte attivamente praticamente tutte le aree aziendali: commerciale, progettazione, produzione, acquisti, qualità e logistica. Vorrei sottolineare due aspetti positivi:
    – il primo riguarda un costante coinvolgimento della direzione nel progetto: la collaborazione direzione-dipendenti si sta rivelando molto positiva;
    – il team si è veramente reso conto dell’importanza di apportare dei cambiamenti in azienda, per cui si è creato un clima molto collaborativo.
    Noi lavoreremo con questo team per tutta la durata del progetto.

  3. Alberto ha detto:

    Interessante, attendo con ansia le nuove tappe!

Vuoi restare sempre aggiornato su questo argomento?
Si! Iscrivimi alla newsletter
close-image